È sempre più richiesta la figura del medico, non solo in contesto sanitario, ma anche in aziende farmaceutiche. Con un tasso di occupazione che cresce del 4,3% secondo i dati Almalaurea del 2018 (era pari al 64% l’anno prima) a un anno dal conseguimento del titolo, il settore salute non conosce crisi. E le opportunità non si fermano ai confini nazionali, anzi. Sembrerebbe che all’estero ci siano addirittura maggiori possibilità di carriera e retribuzioni più alte. 

«Non dobbiamo pensare – dichiara Davide Boati, Executive Director di Hunters Group – che la carriera di chi si laurea in Medicina si limiti soltanto alle strutture sanitarie od ospedaliere (che rimangono naturalmente la scelta principale) perché ci sono, in realtà, ottime e interessanti opportunità anche nelle aziende farmaceutiche, come Medical Advisor Medical Science Liaison (+20% di richieste rispetto all’anno precedente). I primi, quasi sempre inquadrati come agenti Enasarco, possono contare su elevati livelli provvigionali; i Medical Science Liaison, invece, possono guadagnare dai 45mila ai 60mila euro l’anno lordi».

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli