Un nuovo ruolo in Hunters Group: il Global Account Manager

In un mercato globale, le società italiane hanno avvertito sempre più cocente l’esigenza di aprirsi all’internazionale; con i nostri clienti, quindi, ci siamo posti il dilemma del lavoro all’estero e di eventuali partnership commerciali.
Superato il “periodo di crisi”, oltre alla diversificazione di prodotto e/o di servizio, le aziende hanno mosso i primi passi o hanno consolidato la propria presenza globale con una frequenza molto più ampia rispetto al passato: va da sé che anche noi Head Hunter abbiamo visto cambiare le richieste del mercato del lavoro.

Oltre ai grandi gruppi e alle aziende che per via del business sono vincolate ad avere un presidio estero (vedi l’oil&gas, l’impiantistica, la construction, ecc), anche le PMI hanno cominciato negli ultimi tempi a guardare con maggiore interesse a nuovi mercati e, se prima questo veniva effettuato solamente tramite una rete di agenti, di recente si è cominciato ad ipotizzare ad un presidio diretto.

Hunters Group ha quindi creato una figura ad hoc, il Global Account Manager, che possa seguire e supportare in via esclusiva quei clienti che vivono l’esigenza di internazionalizzazione.

Il ruolo, affidato a Stefano Ferrinda, che lascia quindi la responsabilità del team ICT & TLC dopo gli ottimi risultati ottenuti, vede pertanto l’affiancamento costante con il cliente che manifesta l’intenzione di ricercare figure per aperture, gestione o mantenimento di filiali o stabilimenti esteri.

La missione di Hunters, anche in questa occasione, sarà quella di certificarsi come partner delle aziende che hanno o stanno pensando di avere business all’estero tenendo sempre alti i valori e la qualità da sempre riconosciuta al gruppo.

Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli