La tecnologia finanziaria (più comunemente Fintech), che si articola in una serie di soluzioni tecnologiche applicate alla finanza, ha generato negli ultimi anni grande curiosità. Ma cosa si intende precisamente con il termine Fintech?

Il termine Fintech viene utilizzato per indicare l’innovazione finanziaria resa possibile dall’innovazione tecnologica che genera la fornitura di servizi e prodotti finanziari erogati dalle più avanzate tecnologie (dalle semplici transazioni ai pagamenti, dall’intermediazione alla gestione del rischio).

L’innovazione influisce inevitabilmente sul mercato delle tecnologie a supporto dei servizi bancari e finanziari, generando la nascita di nuovi modelli di business, processi e prodotti.
Tutto ciò, inoltre, ha portato da un lato all’affermarsi di numerose start-up e colossi della tecnologia informatica, dall’altro ha chiesto un adeguamento strategico alle imprese già presenti sul mercato.
In particolare, i fattori che hanno portato alla nascita ed all’affermazione di start-up operanti nel settore Fintech e di aziende dell’ICT sono sicuramente i seguenti: innanzitutto, la loro capacità di offrire una vasta gamma di servizi a prezzi competitivi creando, così, innovazione. In secondo luogo, la necessità di adeguarsi alla richiesta, fatta in prospettiva soprattutto dai più giovani, di servizi finanziari altamente tecnologici. Lo sviluppo di nuove tecnologie e la volontà ed ambizione di definire modelli di business vincenti ha, in aggiunta, portato a comprendere l’importanza della gestione dei dati, della rilevanza dell’intelligenza artificiale e di forme organizzative pù adatte.

Mentre a livello globale il settore delle start-up che applicano l’innovazione tecnologica ai servizi finanziari è in forte crescita, in Italia il processo di investimento nella trasformazione digitale procede ancora con lentezza, rischiando di non essere perfettamente allineato con l’innovazione in corso.

Ciò nonostante, le aziende italiane stanno attivamente lavorando per sviluppare relazioni con le start-up fintech, considerando la questione come prioritaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli