L’importanza di un colloquio

Il mondo del lavoro sta diventando sempre più veloce e questo è innegabile. Grazie alle tecnologie ed agli strumenti di comunicazione moderni tutti i settori di business devono adattarsi a rispondere alla domanda di mercato in tempi sempre più ristretti.

In questo processo è coinvolto anche il settore del recruitment. Questo perché le aziende ci richiedono profili professionali per far partire progetti nuovi o perchè vengono effettuati nuovi investimenti che richiedono risorse immediate e risultati concreti velocemente. E’ evidente che se non è possibile inserire una persona dall’oggi al domani una volta individuata, ha senso lavorare sulla velocità del processo di selezione.

Leggo di tecnologie e applicazioni che permettono di combinare il miglior profilo professionale con il miglior lavoro possibile all’interno di un’area geografica specifica. Il problema è che parliamo di persone e non tutte le persone vanno bene per tutte le aziende proprio perché le aziende sono fatte da persone che creano ambienti di lavoro differenti che si adattano a profili personali differenti.

Chiaramente gli aspetti caratteriali e relazionali di un professionista sono più importanti per alcuni ruoli piuttosto che per altri. Penso a ruoli commerciali o con responsabilità gestionali importanti.

Questi aspetti si riescono a ben approfondire solo con interviste e colloqui vis-à- vis. E non solo… Bisognerebbe anche effettuare test, stressare il candidato con “giochi di ruolo” e via dicendo.

Il punto è che non sempre la velocità si abbina alla qualità in un settore della ricerca e selezione. Ovviamente bisogna sempre cercare di velocizzare i processi per andare incontro alle esigenze dei nostri clienti ma se si vuole fare un buon investimento sulla persona più adatta alla propria organizzazione, è preferibile impostare un processo di selezione ben strutturato.

Anche perché quanto costa aver inserito la persona sbagliata? Probabilmente di più di una selezione ben fatta…

Buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli