La maggiore richiesta di internazionalizzatori viene da piccole medie imprese italiane, che vedono nelle esportazioni la possibilità di ampliare il proprio giro di affari o di ripartire dopo una fase di stagnazione , e operano principalmente nei fattori Fashion & Luxory (30%), Digital & New Media (30%), Packaging e cartotecnica (20%), Automotive (10%) e Food & Beverage (10%).

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli