Le principali aziende del Beauty sono in forte espansione. L’Italia della bellezza, infatti, continua a crescere
e lo fa con valori per lo più a due cifre. Accanto ai soliti noti del settore e ai marchi più importanti, si assiste
allo sviluppo anche di realtà più piccole e meno note, che a fronte di un aumento del loro giro d’affari
hanno necessità di strutturare in maniera più consistente il proprio organico, soprattutto per quanto
riguarda la rete vendita. Sales Hunters, negli ultimi sei mesi, ha ricevuto richieste in costante aumento
provenienti da questo settore, rivolte principalmente all’individuazione di tre tipologie di figure: Area
Manager, Agenti e Beauty Consultant.

I primi sono dipendenti diretti dell’azienda e sono responsabili da un punto di vista commerciale di un
territorio definito, che, a seconda dell’organizzazione, può essere rappresentato da una o più regioni. Forte
orientamento ai risultati commerciali e capacità di gestione di una forza vendita sono caratteristiche
imprescindibili per queste figure. Gli agenti possono essere mono o plurimandatari, e sono coloro che
operativamente “battono” territori più o meno ampi con l’obiettivo di vendere i prodotti o i macchinari dei
marchi che gestiscono presso profumerie, centri estetici, farmacie ed erboristerie. Trattandosi di liberi
professionisti, le aziende cercano persone “affamate”, indipendenti e pratiche del proprio territorio di
riferimento. Le Beauty Consultant, infine, si occupano di organizzare presentazioni dei prodotti e open day
presso gli esercizi commerciali, una volta che gli agenti hanno acquisito il cliente. Solitamente si prediligono
ragazze o donne piuttosto giovani, che con il loro entusiasmo portino le clienti finali a provare e acquistare i
prodotti presentati.

Un’ulteriore tendenza molto interessante nel settore Beauty è la crescita di insegne della GDO che hanno
deciso di creare o stanno implementando delle profumerie di prorietà, in modo da ampliare il proprio
posizionamento in quel segmento, non più solamente con cosmetici mass market venduti nelle corsie del
supermercato, ma anche con prodotti di più alto livello. Si può immaginare una crescita delle richieste di
Store Manager e venditrici per queste profumerie, dal momento che la GDO raramente possiede personale
specializzato in questo ambito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Navigazione articoli