Scendono invece le possibilità di lavoro e carriera per altre figure professionali come, ad esempio, i responsabili delle relazioni sindacali o quella della contabilità. Più spazio a chi accetta ruoli collegati all’estero. Dal farmaceutico alla finanza, passando per il digitale, la gestione dei big data e l’innovazione. Le figure manageriali più richieste nel 2016 si concentreranno in queste aree. Lo Continua →






Si sente sempre più spesso parlare di Diversity Management. Il motivo per cui il tema diventa sempre più frequentemente affrontato e per cui le aziende multinazionali, e in generale, di grandi dimensioni, sono spesso alla ricerca di figure che abbiano le competenze giuste per gestire la diversità della popolazione aziendale, è dovuto alla sempre maggiore mobilità dei nuovi professionisti. Continua →






Le differenze e le prospettive delle imprese multinazionali e, in contrasto, delle Piccole Medie Imprese tradizionalmente italiane sono discusse sempre più di frequente, specialmente in quest’ultimo decennio, considerato l’aumento esponenziale dei processi di assorbimento che le primeintraprendono nei confronti delle seconde. È possibile definire quale, tra le due, ha il miglior modello aziendale? Facciamo qualche considerazione tecnica sulle differenze Continua →






Uno dei trend delle aziende che aspirano a fare la differenza nell’economia digitale è senza dubbio l’adozione di metodologie agili per lo sviluppo e la gestione dei progetti software. Dal 2001, anno in cui fu pubblicato il Manifesto per lo Sviluppo Agile del Software ed è nato il movimento Agile, abbiamo assistito a una costante Continua →






Il bonus BUONO… No, non è il buono pasto! Durante la nostra attività ci troviamo spesso ad incontrare imprenditori e figure apicali sia di medie aziende che grandi. Sempre più spesso emerge come i dirigenti ed imprenditori considerino i propri lavoratori (siano operai che impiegati o quadri) il vero asset dell’azienda. Quella risorsa indistinguibile che, Continua →






“Rileviamo un numero sempre maggiore di aziende che richiedono personale da trasferire all’estero, ma anche di candidati disponibili a questo tipo di esperienza e si prevede un’ulteriore crescita indicativamente del 10% per l’anno in corso. Fra le mete predominanti: Regno Unito, Germania, Cina, Giappone, Usa”. Parola di Paola Marchesi, Manager Sales di Technical Hunters, società Continua →