I conti si fanno velocemente, negli ultimi anni più di 460 aziende storiche del made in Italy, in tutti i settori, dall’industria, al lusso, ai beni alimentari, ai servizi hanno cambiato sponda: made in foreigner. Alcuni esempi fanno sobbalzare: gli americani hanno fatto incetta nell’alimentare (Invernizzi, Negroni, Splendid, Saiwa, Plasmon Barilla). Ebbene sì, Signori, oggi Continua →






Nei contesti ultratecnologici che caratterizzano la maggior parte delle aziende con cui Technical Hunters collabora, risulta fondamentale un’efficace interazione tra divisione tecnica e divisione commerciale, che permetta di tradurre in prodotti all’avanguardia le esigenze dei clienti, e al contempo di massimizzare la crescita aziendale tramite l’anticipazione e la reale comprensione delle nuove tendenze del mercato Continua →






Ponendoci il quesito di come aggiungere valore ai processi di recruiting delle società, ci rendiamo conto di come siano impattati dal continuo cambiamento dello scenario economico in cui operano. Di seguito i principali trend che influenzano le esigenze di capitale umano: – specializzazione di una linea di prodotto esistente -> nuove risorse dedicate. – nuovo strato di management, Continua →






Le fiere specializzate sono state storicamente lo strumento di marketing principale dei paesi esportatori. I prodotti esposti sono circoscritti ad un comparto o segmento specializzato di un determinato settore industriale. Possiamo riassumere gli obiettivi fondamentali delle fiere di settore nei seguenti punti: 1) Dare visibilità e fare del branding alla propria azienda per rafforzare la Continua →






Immigrazione o Emigrazione? Titoli di giornali e lanci di telegiornali martellano da mesi sull’immigrazione di genti provenienti da teatri di guerra o più credibilmente poveri. Ci dobbiamo preoccupare? Che tipo di immigrazione è, vista dal punto di vista professionale? Si ci dobbiamo preoccupare ma non tanto per questa immigrazione, professionalmente di basso profilo, i famosi Continua →